ADESIONE

Aderire all’Ucai significa unirsi ad un popolo per risvegliare insieme le coscienze attraverso l’educazione alla bellezza e al senso della trascendenza; incontrarci per confrontare idee e motivi di speranza e dare con audace creatività il nostro contributo alla ricostruzione morale del paese.

 

Possono aderire all’Ucai: artisti di arti figurative, di fotografia, di musica, di poesia, di letteratura, di critica letteraria, di spettacolo e di ogni altra forma artistica come pure persone interessate all’arte, come espressione visibile del bene, del bello, del vero che intendono comunque condividere le finalità dell’Unione.

L’Ucai si articola in sezioni diocesane.

 

Per costituire in modo ufficiale una sezione occorre un numero minimo di 10 soci, la nomina dell’Assistente ecclesiastico da parte dell’Ordinario locale, una sede e la convalida da parte del Consiglio nazionale. Una sezione può avere un numero illimitato di soci, deve avere un proprio regolamento che deve riprodurre con opportune modifiche il regolamento nazionale, perseguendo anche un ricambio generazionale. Ogni sezione è retta da un proprio Consiglio direttivo eletto dall’Assemblea dei soci e da un presidente scelto in seno al Consiglio. Il regolamento della sezione va inviato per conoscenza all’Ordinario diocesano dal Presidente della sezione.

 

Le persone che desiderano aderire all’associazione, ma residenti in località dove non esistono sezioni Ucai, possono aggregarsi alla sezione della città più vicina o dare la propria adesione versando la quota sociale direttamente al Centro Nazionale.

 

Per maggiori informazioni o chiarimenti non esitate a contattarci.